fbpx

DENTI: Come avere denti bianchi? Ecco le soluzioni

Come avere denti bianchi? Questo interrogativo nasconde una necessità imprescindibile per chiunque sia convinto che un sorriso smagliante con denti bianchi e sani sia un ottimo biglietto da visita.

L’ingiallimento, fenomeno per lo più estetico, è un aspetto da non sottovalutare perché in grado di minare la propria sicurezza e l’autostima sia in ambito professionale che in quello lavorativo. 

Per questo è importante sapere come avere denti bianchi! 

COLORE DEI DENTI: DA COSA È DETERMINATO?

La colorazione naturale del dente è determinata essenzialmente dalla dentina, lo strato profondo e vascolarizzato che si trova sotto gli strati di smalto.

Il colore naturale è una caratteristica unica e legata al singolo individuo, può essere bianca candida ma anche virare alle tonalità del giallo o addirittura del grigio. Lo smalto, con il passare del tempo, accumula detriti e batteri che lo assottigliano e lo rendono più trasparente, lasciando intravedere appunto la dentina sottostante.

Per avere un preciso riferimento in merito al colore dei denti, gli odontoiatri utilizzano la Scala Vita ovvero lo strumento che suddivide il sistema cromatico dentale in tonalità base: marrone, giallo rossiccio, grigio e grigio rossiccio.

Ognuna di queste tonalità viene poi suddivisa in altre sfumature intense.

Tenere presente queste caratteristiche sarà fondamentale per comprendere che, a volte, basta schiarire anche soltanto di due tonalità per ottenere un sorriso smagliante.

Differenza colore: denti gialli e denti bianchi
Differenza sostanziale: denti gialli e denti bianchi.

INGIALLIMENTO DEI DENTI: POSSIBILI CAUSE

Prima di effettuare uno sbiancamento dei dentiè necessario comprendere le cause responsabili delle discromie.

TÈ, CAFFÈ E CIBI ACIDI: Tra le cause esterne va senza dubbio indicata l’azione di bevande come il tè e il caffè o i cibi acidi che si attaccano letteralmente all’arcata dentaria. L’azione di queste sostanze corrode la superficie del dente, erodendo lo smalto e favorendo la visibilità della dentina. Inoltre i pigmenti contenuti in esse colorano la superficie dei denti, influendo anche sulla loro lucentezza e trasparenza. 

FUMO E TABACCO: Il fumo e il tabacco da masticare sono due sostanze nemiche di un sorriso candido e smagliante. La nicotina attacca lo smalto mentre il catrame “regala” l’antiestetica colorazione giallastra che a volte può virare anche al nero. Grazie alla porosità del dente, esse si infiltrano nella superficie e, a lungo andare, il semplice spazzolamento non servirà più a scongiurare l’insorgere delle macchie. Inoltre, la nicotina favorisce la comparsa del tartaro, altro elemento che concorre all’ingiallimento dei denti.

SCARSA IGIENE ORALE:  Una delle principali responsabili della discromia dentale. Una buona igiene orale è fondamentale per scongiurare l’azione aggressiva di placca e tartaro. L’utilizzo quotidiano di un buon spazzolino, un dentifricio adatto e il filo interdentale sono necessari per combattere non solo la colorazione dei denti ma anche fenomeni più insidiosi come carie e piorrea. Particolare attenzione va prestata all’utilizzo dei collutori. Quelli a base di clorexidina, agente batterico di sintesi, pur indicati in alcuni casi, portano con sè lo spiacevole effetto collaterale di colorare i denti.

INVECCHIAMENTO: Il trascorrere del tempo assottiglia la pellicola dentale, favorendo un cambiamento cromatico nei denti che lasciano intravedere la sottostante dentina.

ALTRE CAUSE: A queste cause poi vanno aggiunte quelle endogene ovvero procurate da fattori legati a problemi di salute specifici. Senza dilungarci in questi, ricordiamo semplicemente che alcuni farmaci contenenti fluoro e antibiotici come tetracicline e ciprofloxacina vengono assorbiti dalla dentatura, alterandone il colore.

Ragazza con denti gialli e non in salute: la ricetta per un disastro

SBIANCARE I DENTI: RIMEDI NATURALI

La natura ci mette a disposizione una serie di rimedi naturaliche possono aiutare a contrastare l’insorgere dei denti gialli.

Tra questi ricordiamo il bicarbonato di sodio e la salvia da usare con moderazione soltanto quando i denti sono appena macchiati. Un vecchio rimedio della nonna è quello di applicare la polpa di frutti come mele e fragole sui denti, in quanto l’acido malico contenuto in essa attenua la colorazione ocra.

Se questi due rimedi sono blandi ma generalmente privi di controindicazioni, particolare attenzione va prestata a due sostanze. La prima è il limone, utilizzato spesso come sbiancante. L’acido citrico ha purtroppo la facoltà di indebolire lo smalto, aggredendolo con la sua acidità.

Ben più dannosa è la pratica di sbiancare a casa da soli i denti con il perossido di idrogeno. Il suo utilizzo puro e senza la supervisione di un professionista, è sconsigliato perché troppo aggressivo sia per i denti che per le gengive.

IL RIMEDIO EFFICACE: “InLumina – Kit Sbianca Denti”

Torniamo alla domanda di partenza: come sbiancare i denti? InLumina Kit Sbianca Dentiè la soluzione ideale per ottenere dei risultati sorprendentisenza andare dal dentista. Bastano pochi minuti al giorno per ottenere in breve tempo denti candidi e dire addio a insicurezze e dubbi sul proprio aspetto. 

Il kit è composto da bite fotoluminescente per attivare il gel, spray pre-trattamento, spazzolino/spugnetta e gel sbiancante. L’utilizzo è molto semplice.

Basta caricare il bite sotto qualsiasi fonte luminosa, spruzzare lo spray sulla spugnetta, applicare il gel sbiancante sul bite e indossarlo, lasciandolo agire per almeno 15 minuti. Il contenuto della confezione è sufficiente per circa 20 applicazioni e può essere utilizzato una o due volte al giorno.

I VANTAGGI DI “InLumina – Kit Sbianca Denti”

Questo kit è il primo sbiancante dentale senza led e senza batterie, un vantaggio che aumenta l’efficacia e la sicurezza del prodotto. Numerosi test effettuati in laboratorio hanno evidenziato la sua capacità di sbiancare i denti fino a 5 tonalità, utilizzando sostanze assolutamente naturali.

L’ingrediente principale infatti, certificato da medici europei, è il percarbonato di sodio, efficace e privo di controindicazioni. Gli altri componenti non danneggiano lo smalto e non contengono né petrolio né coloranti. È un kit pratico, economico e rivoluzionario perché evita lunghe e costose sessioni dal dentista.

In base al protocollo di utilizzo l’effetto di InLumina Kit è visibile sin dalla prima applicazione e può durare anche alcuni mesi. L’importante è rispettare le istruzioni, conservare il tubetto in luoghi non umidi e con temperature che non superano i 28 gradi. È indicato per denti naturali, non otturati o ricoperti.

InLumina Kit
InLumina – Kit Professionale Sbianca Denti

PREVENZIONE: EVITARE L’INGIALLIMENTO DEI DENTI

Per scongiurare o ritardare la comparsa delle macchie giallesui denti è buona norma osservare alcune regole fondamentali:

Non trascurare l’igiene orale, ricordando di spazzolare i denti almeno per due minuti dopo aver passato il filo interdentale per togliere i residui di cibo che possono macchiare la superficie.

Non abusare di caffè, tè e sigarette. In commercio esistono dei dentifrici formulati appositamente per i fumatori che possono aiutare a rallentare la comparsa della colorazione. 

Evitare cibi eccessivamente acidi. Come abbiamo già sottolineato, l’acidità di alcune sostanze mette a rischio lo smalto dei denti. Se non possiamo fare ameno di limonate & co. è buona norma abituarsi a berle con una cannuccia.

Utilizzare la pratica ayurvedica dell’oil pulling. Questa tecnica consiste nel mettere in bocca, la mattina appena alzati, un cucchiaio di olio di cocco, tenendolo e sciacquando denti e gengive per circa 20 minuti. Al termine basta pulire la lingua dai residui con un netta-lingua e sciacquare il cavo orale con acqua fresca. Questa pratica disintossicante funziona in pratica come una spugna che cattura tossine, batteri e impurità presenti nella bocca. Oltre ad avere ripercussioni benefiche sulla salute di tutto il corpo, essa assicura una serie di benefici alla bocca in quanto previene carie, alitosi, macchie dentali e gengiviti.

L’olio di cocco in particolare combatte lo Streptococcus mutans, un batterio che produce acidi ed è diretto responsabile dell’erosione dello smalto dei denti. L’oil pulling quindi associato all’utilizzo di un prodotto come InLumina Kit Sbianca Dentisono gli strumenti fondamentali per conquistare e mantenere un sorriso sano e splendente!

Per oggi è tutto da BenessereFitness.it!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Facebook Comments
0
Condividi